nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

HONDA PACIFIC COAST 800 vs DEAUVILLE. Sfida impossibile?

Von: Soichiro (foodvalley@alice.it) [Profil]
Datum: 07.07.2009 03:02
Message-ID: <8891ea51-da2a-4915-ac35-d23193947fc3@32g2000yqj.googlegroups.com>
Newsgroup: it.sport
Ciao a tutti,
sono nuovo del forum e scusate se al mio esordio inizio con un
intervento così lungo ma volevo porre un interrogativo su di una moto
di venti anni fa ancora molto attuale.

Ripropongo in parte quello che ho scritto in un’altro forum in merito
ai pregi che, a mio modesto parere, avrebbe la PACIFIC COAST 800
rispetto alla DEAUVILLE 650.

PREMESSA IMPORTANTE
Possiedo tutte e due le moto.
La DEA 650 l'ho acquistata nuova nel 1999 con attualmente 35.000 km
fatti in parte in città e in parte per turismo in Italia ed Europa.
Ora sono 3 anni che la tengo ferma perché mi spiace venderla in
quanto, delle 10 moto che ho avuto in 22 anni, è una delle migliori.
Attualmente preferisco usare una PACIFIC COAST 800 del 1989 che ho
acquistato usata nel 2005 e con cui ho percorso 15.000 Km.

Di seguito elenco i motivi per i quali utilizzo più volentieri la PC
800:

BARICENTRO PIU' BASSO
per via della ruota da 15" e il serbatoio sotto la sella si guida
molto ma molto meglio in città.
Ha la caratteristica di rimanere naturalmente in equilibrio anche a
bassissime velocità e devi mettere i piedi a terra solo quando sei
praticamente fermo....altrimenti cadi ovviamente.

DR. JEKYLL & MR. HYDE
Rispetto alla DEA è al tempo stesso più maneggevole nel traffico
permettendo slalom incredibili tra le auto, ma è anche più stabile nei
curvoni autostradali ad alta velocità.
Solitamente in una ciclistica da moto una di queste caratteristiche
annulla l’altra, ma non nella PC 800.

SELLA BASSA
pesa 60 chili di più ma non te ne accorgi, un esempio:
anche se sei alto 1,65 (come me) con la PC 800 riesci a fare
retromarcia con le tue gambe da seduto, con la DEA devi smontare.

MANUBRIO
è largo il giusto e rivolto verso il passeggero con le braccia
assolutamente non caricate.

FORCELLA ANTI-DIVE
ha un funzionamento molto morbido ed assorbe qualsiasi buca poi quando
freni c'è un dispositivo che collega la pinza sx all'idraulica dello
stelo sx riducendo drasticamente l'affondamento in frenata anche nelle
staccate più forti.
Praticamente la forcella perfetta.
Perchè non le fanno più ?!

BAULE INTEGRATO
ci stanno due caschi integrali più giacca antipioggia, guanti ecc.
oppure puo' contenere agevolmente due 24 ore più altro.
Anche a massimo carico non influisce sulla guida essendo posizionato
più in basso di qualsiasi altra moto.
Si carica dall'alto cosi non ti cade nulla e puoi armegggiare tra i
bagagli senza estrarre tutto il contenutoper cercare un oggeto
sperduto sul fondo.
Ha le borse Honda estraibili in cordura, l'ammortizzatore idraulico
Showa (una chicca) e le luci interne.

CARENATURA
molto più protettiva su tutto il busto in più protegge anche le gambe,
e grazie agli specchi integrati anche le mani.
In autostrada si viaggia a 160 km/h senza la minima turbolenza con una
mano e il casco aperto, con la pioggia ti bagni meno della metà
rispetto alla DEA.

VIBRAZIONI
è una delle pochissime moto in cui il motore è montato su silent-block
quindi vibra come una automobile.

COMFORT
non c'è paragone, a differenza della DEA non vibra, non scalda, non
senti il vento, il motore è silenziosissimo (anche la DEA non
scherza), la sella è più larga, ha una frizione idraulica dolcissima,
senti la metà delle buche, il passeggero è seduto come un re.
Posso dire che la stanchezza che si prova dopo 500 Km con la PC 800
equivale a quella che si prova dopo 300 Km con la DEA.
Ciò non toglie che la DEA sia, comunque, una moto piuttosto comoda.

PUNTERIE IDRAULCHE
le valvole non hanno bisogno di nessuna regolazione per tutta la
durata del motore;
anche questa è una caratteristica che hanno pochissime moto al mondo.

ISOLAMENTO TERMICO
è l'unica moto che d'estate in città scalda come uno scooter perchè i
l
motore è incapsulato da un guscio termo-fonoassorbente ed i flussi di
aria calda provenienti dal radiatore sono studiati aerodinamicamente
in modo che non invadano il conducente.
Unica moto al mondo ad averlo.

MOTO STORICA paghi poco e CIRCOLI DOVE VUOI
la mia ha compiuto 20 anni quindi ha bollo e assicurazione irrisori e
circoli in centro storico quando vuoi.

VALORE USATO
quando fu commercializzata nel 1989 era i anticipo sui tempi perchè
esprimeva per la prima volta il concetto innovativo di moto-automobile
per casa-ufficio-turismo ma erano gli anni 80 delle racer-replica e
nessuno se la filava, in più costava carissima 14.000.000 di lire, 1,2
milioni più di un VFR e nessuno la comprava.
Pochi anni dopo l'uscita di produzione avvenuta nel 1996 nacque il
fenomeno degli scooteroni e allora molti capirono che la PC800 era
meglio perchè manteneva la piacevolezza di guida della moto con il
comfort dello scooter, e allora quelle poche usate andarono a ruba.
Oggi una PC 800 ha una tenuta del mercato altissima che la DEA non
potrà mai avere.
Le quotazioni si aggirano tra 3.500,00/5.000,00 euro a volte anche di
più per gli esemplari perfetti da collezione.

PC 800 = PRODOTTO QUALITATIVAMENTE ED ECONOMICAMENTE DI FASCIA ALTA
COME TUTTE LE HONDA CHE HANNO FATTO STORIA.
Un'osservazione sul prezzo:
10 anni dopo, la DEA, costava la stessa cifra, vuoi perchè era
costruita a Barcellona, vuoi perchè non era un nuovo progetto in
quanto telaio e meccanica ad eccezione del forcellone derivavano dalla
Revere, ma usando tutti i giorni la PC 800 ci si accorge che la
qualità dei materiali come accessori, plastiche, assemblaggi e
verniciature sia notevolmente superiore.
In oltre si nota l'enorme sforzo fatto per rendere più razionale ed
economica la manutenzione; risultato:
nonostante la crenatura totale, in 5/7 minuti, svitando 4 viti, si
accede al filtro aria, candele, carburatori e addirittura le valvole
sono idrauliche con recupero automatico del gioco;
nella DEA ci vogliono 30/40 minuti e se poi devi anche registrare la
valvole in cui si è costretti smontare mezza moto come è accaduto a
tutti a 24.000 km....auguri.
Per risparmiare sui componenti la DEA è stata costruita in modo che
per smontarla e rimontarla devi fare le contorsioni con il terrore che
qualcosa si svernici o che si rompa qualche attacco;
con la PC 800 è facile come smontare e rimontare i Lego.

PRO DEAUVILLE
con la con la Deauville ho percorso 35.000 km e, comunque per me,
rimane una gran moto per equilibrio e completezza.
L'unica cosa che rimpiango rispetto alla PC 800 è la sua inaspettata
efficacia sul misto stretto senza passeggero, se sei bravo arrivi a
toccare pedane e marmitta dando filo da torcere ad un CBR 600.
Tutte e due sono sottomotorizzate ma la PC 800 è più elastica ha più
coppia e considerato tutte le coccole che sa dare al conducente si fa
perdonare di più.
Cambierei della PC 800 solo la sospensione posteriore, qui è l'unico
punto i cui si sente l'anzianità di progetto, magari anche il
serbatoio da 16lt. che è troppo piccolo e se tiri fai 180 km, se sei
bravo 250 Km.
Tutte e due passano agevolmente i 100.000 km.
L'unico difetto delle prime Pacific Coast è la rottura per
surriscaldamento dell'alternatore perchè non avevano calcolato
correttamente la mancanza di smaltimento del calore in una moto cosi
isolata termicamente.


Secondo voi ho preso un abbaglio, oppure la Honda quando progettò la
Deauville poteva mettere un po' più di esperienza maturata con la
Pacific Coast?
Sarebbe costata di più, d'accordo, ma se una moto merita, l'utente è
in grado di riconoscere la qualità ed è disposto a spendere di più e
si possono anche fare grandi numeri di vendita, vedi BMW GS 1200.
Non mi sembra che la DEA abbia venduto quanto la Honda si aspettasse.

Se siete arrivati fino a qui vi ringrazio per la pazienza e mi scuso
per la lunghezza ma mi sembrava giusto fare un tributo a questa valida
moto che molti non hanno compreso e alcuni nemmeno conoscono.

Soichiro

[ Auf dieses Posting antworten ]

Antworten