nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

Venti di guerra?...di Gennaro Ruggiero

Von: genrugg (drgruggiero@hotmail.it) [Profil]
Datum: 08.06.2010 19:57
Message-ID: <hum09h$e2m$1@news.nonsolonews.it>
Newsgroup: it.politica
Dalla Turchia, alla Siria e al Libano continua la rabbia costruita e
strumentalizzata per la reazione alle provocazioni della nave dei paci-finti
battente bandiera turca.
Ora l'Iran, provoca Israele annunciando l'invio di 2 navi della mezza luna
rossa con un carico di aiuti (?) , pronte ad essere scortate da un altra
militare, che tenteranno di forzare il blocco violando il diritto di Israele,
di mantenere il blocco, a prescindere se discutibile o meno.

La politica iraniana di sostegno ai terroristi di Hamas e agli Hezbollah rende
però Teheran estremamente vulnerabile. Quindi basta un'intemperanza o un
errore, degli iraniani o di queste formazioni per scatenare un intervento
militare immediato da parte di Israele che potrebbe assumere dimensioni
catastrofiche.

La politica morbida di Obama, ha solo aiutato il pazzo scellerato e nuovo
"Hitler"  Ahmadinejad ad armarsi con l'atomica e quindi a rendere più
pericolosa la sua delirante minaccia, che non è dettata solo dall'odio verso
per gli ebrei, ma da un chiaro progetto espansionistico dell'Iran che tende ad
impadronirsi di quell'area in medioriente di cui fa parte Gaza.

Cosa che non piace chiaramente all'Arabia Saudita ed Egitto, che sono, come si
dice "in mezzo all'asino e in mezzo ai suoni", perchè da una parte hanno
la
base islamica più radicale che propende verso la guerra santa, la Jihad a
fianco dei fratelli, e dall'altra parte, vogliono fermare l'Iran nelle sue
mire coloniali nell'area.
Quindi Arabia ed Egitto tentano di tenersi fuori in una posizione neutrale o
pro occidentale che però ha il pericolo di durare poco se l'eventuale
conflitto sarebbe negativo per i "fratelli" islamici, spinti poi dalla
popolazione a prendere una diversa posizione.

Ma cosa potrebbe succedere e come? La mia fantasia ha elaborato uno scenario
possibile che potrebbe innescarsi a partire dalle prossime ore. Premetto che
vorrei rimanesse pura fantasia.

a) Le navi iraniane tentano di forzare il blocco e accade l'irreparabile e
l'Iran attacca Israele lanciando missili, ma Israele ha già nel Golfo Persico
i suoi sommergibili pronti ad attaccare Teheran;
b) Viene causato da cellule incontrollate terroriste un incidente al confine
Israelo-Libanese;
c) Hamas sferra attacchi con razzi  terroristici contro Israele;
d) Raid Israeliani mediante la sua potente aviazione su Libano e Gaza;
e) Contrattacco con razzi di Hezbollah e discesa in campo della Siria;
f) Israele distrugge Damasco;
g) Gli Usa cercano di sedare la situazione ma un attentato terribile negli
Stati Uniti, costringe gli americani ad intervenire a fianco di Israele;

E cosi fino ad attentati terroristici agli americani e ai suoi alleati in
tutto il mondo, costringono anche l'Europa a schierarsi mandando eserciti
nell'area del conflitto, chiaramente a fianco di Israele.

In pratica l'attore protagonista di questo terribile "film di guerra" è
in
realtà l'IRAN.

Si tenterà un attacco mirato alle strutture atomiche iraniane pensando di non
creare danni collaterali, ma per me è pura fantasia pensare che non ci siano
danni per la popolazione civile. Oppure pensare di attaccare chirurgicamente
gli attori aggressori di Israele è un enorme illusione, essi sono troppo
sparpagliati per il mondo e costituiscono un pericolo ovunque.

Le capacità di bombardamento degli stormi israeliani e statunitensi sono
talmente elevate da essere in grado di battere obiettivi multipli con un
numero limitato di velivoli. Inoltre se messa in campo con tutte le sue
capacità e strategia attiva in tutte le dimensioni della guerra - terrestre,
navale, aerea, missilistica, spaziale, virtuale e dell'informazione - su
teatri e livelli multipli, basterebbe solo Israele e Usa ad eliminare il
pericolo della Jihad.

Non credo nell'uso degli ordigni atomici nucleari, non credo che la follia
arrivi a tanto,
Ma tutto può essere e allora nessuno si salverà, ci sarà poi uno
scenario di
pochi sopravvissuti.

La verità, che tranne Obama, che sinceramente non so se finga o meno di fare
il buono, credo che gli americani sono pronti alla guerra ma hanno bisogno di
una valida scusa.
Infatti difficilmente gli americani farebbero il primo passo. Ma se gli
israeliani prendessero l'iniziativa perchè offesi e provocati non avrebbero
nulla in contrario.

Ma vi chiederete, e Russia e Cina che faranno?
La Russia per quanto sia interessata ai rapporti commerciali con l'Iran, deve
però fare i conti con le forti lobby ebraiche che hanno salvato in parte la
Russia dal fallimento economico. La Cina è vero che riceve il 40% del petrolio
dall'Iran, ma è anche vero che non vede bene l'espansione colonialistica
iraniana.

Forse Russia e Cina, sperano in un forte indebolimento degli uni e degli altri
per dare via alle loro mire di potere per il controllo , prima di tutto delle
risorse planetarie a danno degli USA.

Gennaro Ruggiero  www.gennaroruggiero.com





--


[ Auf dieses Posting antworten ]

Antworten