nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

Marco guinzaglio

Von: Meno male che Silvio c'è (silvio.ce@gmail.com) [Profil]
Datum: 08.06.2010 21:53
Message-ID: <hum72f$j5t$1@solani.org>
Newsgroup: it.politica
Craxi aveva Ugo Intini, lo squalo ha il pesce pilota, le mucche hanno i
tafàni: e Di Pietro ha Marco Tramaglio. Non c’è niente da
fare: l’uomo
ciclostile, ogni volta che Tonino viene attaccato, esplode in un
garantismo entusiastico che ricorda le groupie dei Rolling Stones,
le ragazze che seguivano il gruppo nelle tournee e che sognavano
diemularli dopo essersi chiuse in camerino con loro. L’ultima fellatio
è da applauso: dopo gli elementari rilievi del Corriere sul pupazzone
molisano (peraltro in ritardo di 15 anni) Tramaglio nell’ordine ha
sfoderato una mega-intervista, articoli vari, un editoriale, una
difesa punto per punto (una versione semplificata per handicappati,
lodevole) e addirittura un link che rimandava all’autodifesa
dipietresca sul Corriere, cioè le solite migliaia di pagine che per
qualche ragione non convincono mai nessuno. Mancava solo una foto con
Di Pietro che salta nel cerchio di fuoco. A parte altre cinquemila
cosucce, due in particolare non risultano chiare: 1) Perché i fratelli
manetta,
nell’inondare il Pianeta di sentenze, non mettono MAI quella bresciana
del 29 gennaio 1997 che supera le precedenti e spiega quanto Di Pietro
fu cialtrone e, soprattutto, assicura che sarebbe stato sanzionato dal
Csm se non si fosse dimesso da magistrato?; 2) Se sugli appartamenti è
tutto così chiaro, perché oggi i magistrati re-interrogano Di
Pietro?
Ce lo spiegherà - bàu bàu - Marco Tramaglio dopo la
pubblicità.



[ Auf dieses Posting antworten ]

Antworten