nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

Se questo non e' un abuso

Von: Federico Savini (savini_ffede@libero.it) [Profil]
Datum: 09.06.2010 04:19
Message-ID: <20100609041908.e6467111.savini_ffede@libero.it>
Newsgroup: it.politica





http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-b32cd341-a96b-4171-821c-1
3eb1536069c.html

http://www.radio.rai.it/podcast/A0060199.mp3

http://www.rai.it/dl/audio/1275919387342se_questo_non_e_un_abuso2010_06_07.ram

Cosa c’e’ dietro una persona che si costruisce una casa abusiva? In genere
un padrone di casa che ti caccia via se non gli stai bene. Questo sosteneva stamani un
ascoltatore di Prima Pagina; un altro attribuiva la colpa dell’abusivismo edilizio
degli italiani alla mancanza di concessioni ai singoli cittadini, perche’ i Comuni
le darebbero soltanto ai grandi gruppi edilizi. Insomma, qualcuno faceva sorgere il dubbio
alla CITTA’ di Radio3 che esiste un abusivismo per cosi' dire di
necessita’. Eppure, tutto fa pensare che il fenomeno sia stato in qualche modo
giustificato nell’immediato dopoguerra ma che oggi riguardi per lo piu’
seconde case, dunque sia frutto di azione speculativa, di singoli come di gruppi
criminali. Il fenomeno coinvolge soprattutto la Campania, dove Napoli e Provincia sono
urbanizzate al 75%, con il tasso piu' alto d’Italia, cosi’ come la zona
vesuviana e’ l’area vulcanica piu’ densamente occupata nel mondo,
con i rischi che ne conseguono per ben 700mila persone. Ischia poi e’ stata
protagonista all’inizio del 2010 di una clamorosa protesta dei proprietari di 600
villette abusive sottoposte all’ordine di abbattimento. C’e’ da
chiedersi come i probabili emendamenti alla finanziaria in materia (volti a favorire con
una sanatoria le case fantasma che verranno alla luce) possano alimentare il senso di
legalita’ collettiva degli italiani. Italiani che giusto ieri si sono
scandalizzati per la multa di 1000 euro comminata a una turista austriaca a Jesolo, rea di
aver acquistato per pochi euro un portafoglio palesemente contraffatto.  In parte
comprensibilmente: e' possibile che lo Stato usi due pesi e due misure nelle sue sanzioni?
La notiza e' che la signora in questione, dopo un primo disappunto, si e' detta disposta a
pagare, se la legge italiana lo prevede.  Semplice, insomma.


Gli ospiti di oggi:



Giuseppe Mazzella per oltre 20 anni corrispondente dell'Ansa da Ischia, capo ufficio
stampa della Provincia di Napoli, ha scritto "Ischia. Luci e ombre sullo
sviluppo"

Michele Buonomo, coordinatore di Legambiente Campania

Aldo Loris Rossi, urbanista dell’ Universita’ Federico II di Napoli

Ferruccio Sansa, giornalista del Fatto Quotidiano, coautore di La colata (in uscita
giovedi’ 10 giugno per Chiarelettere)

Nello Rossi, Procuratore Aggiunto a Roma






[ Auf dieses Posting antworten ]