nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

Lezione di Macroeconomia agli Europei

Von: Texas Longhorns (simothebest@hotmail.com) [Profil]
Datum: 08.05.2010 16:00
Message-ID: <30390289-35df-4c2e-b33b-b7df8835636f@i10g2000yqh.googlegroups.com>
Newsgroup: it.economia it.politica it.sport.calcio.milan
In Grecia continuano le proteste e gli scontri di quelli che non
accettano il taglio ai “benefits” dell’assistenzialismo. Questi
vorrebbero continuare a vivere nel loro paradiso socialista,
nonostante lo stato abbia un deficit di quasi mezzo “triliardo” e
rischi il fallimento.  Sembra scontato, ma a questa gente non frega
niente del proprio Paese; l’essenza esatta del socialismo:
“pretendere di ricevere a spese di qualcun altro”.

Certo mi verrete a dire che ricevono “gratis” molti “benefits” che
negli USA si pagano: istruzione (inclusa l’universita’), sanita’,
pensioni (in alcuni casi la possibilita’ di riceverla a partire dai 55
anni), 6 settimane minimo di vacanze pagate, etc. Ma quanti poi queste
tasse esorbitanti per mantenere questo sistema di “ricevere gratis”
non le vogliono pagare?!? Quanti evadono le tasse in Grecia?

Come al solito gli USA tramite l’IMF daranno milliardi di dollari per
risanare questo sistema del “ricevere gratis“.  Ossia, le tasse pagate
da chi vive e lavora qui facendo 2 settimane di vacanza l’anno
(sottoscritto incluso), serviranno a tirare fuori dai casini chi
invece di settimane di vacanza l’anno ne fa 8-9. Mi chiedo solo quale
stato socialista Europeo sara’ il prossimo nella lista: Portogallo,
Spagna, Italia?

Sembra che le sinistre, inclusa quella di Obama purtroppo, una cosa
proprio non la capiscano: non ci sono piu’ Paesi in grado di sostenere
questo tipo di assistenzialismo. Bisogna LAVORARE per cio’ che si
vuole ottenere.

[ Auf dieses Posting antworten ]

Antworten