nntp2http.com
Posting
Suche
Optionen
Hilfe & Kontakt

Temperatura in ufficio

Von: Hugo Stilglitz (nonvalido@isp.it) [Profil]
Datum: 07.06.2010 15:26
Message-ID: <huis31$1tb$1@speranza.aioe.org>
Newsgroup: it.diritto
Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio...premetto che non sono un
fan dei condizionatori, fintanto che riesco a star bene preferisco non
averlo acceso e respirare aria naturale, però...come tutti gli anni è
arrivata l'estate (o per lo meno il caldo), e come tutti gli anni si
tarda ad accendere il condizionatore in ufficio.

Il risultato di tutto ciò è che nel nostro ufficio, termometro alla
mano, vengono segnati 29 gradi (che arrivano anche a 30 e più fino alle
18), e umidità superiore al 50%. Lavoriamo in un open space unico di
circa 80 mq, siamo in 15 persone (con più di 30 computer accesi tra
fissi e portatili), e l'unica fonte di ricambio aria è la porta che dà
sull'uscita, 1,20x3 metri (le finestre non si possono aprire perchè
hanno progettato male l'edificio e sbattono sulle scrivanie a muro).
Considerate anche che i muri danno a sud e ad est, pertanto batte il
sole tutto il giorno.

E' vero che non facciamo un lavoro che richiede sforzi fisici, siamo a
una scrivania tutto il giorno, ma lavorare in queste condizioni a me
risulta spesso difficile (anche le sedie, essendo imbottite, alla lunga
si scaldano e trasmettono calore, e non posso lavorare in piedi) e molte
volte non riesco neppure a concentrarmi su ciò che faccio...

Ho già provato a cercare su internet, ma ho trovato soltanto un articolo
di legge che dice che la temperatura deve essere adeguata all'organismo
umano durante il tempo di lavoro, ma nessun riferimento a valori precisi
in gradi...non esiste un limite massimo di temperatura ammissibile?

Grazie mille a tutti coloro che vorranno darmi una mano!

[ Auf dieses Posting antworten ]

Antworten